/ Matteo Olivo /         / Bio /         / Musica /         / Progetti A V /         / Didattica /        / Applicazioni web/       / Applicazioni Max/Msp /        / Contatti /       / FR /



Biografia

Sono un artista sonoro e visivo, oltre che uno sviluppatore. Di origine italiana, vivo e lavoro a Lione.

Ho maturato un'esperienza professionale pluriennale nell'ambito sociale, socio-sanitario et dell'educazione. Dopo aver conseguito il Master II RIM – Réalisatéur en Informatique Musicale all’Università Jean Monnet di Saint-Étienne, ho iniziato un dottorato di ricerca presso il Dipartimento di musicologia della stessa università, in codirezione con il Laboratorio Parcours Santé Systemique dell'Università Lyon 1, concernente la progettazione e realizzazione di applicazioni musicali e di dispositivi audiovisivi interattivi, da utilizzare nell’ambito di percorsi didattici rivolti alle persone con handicap cognitivo. I miei ambiti di ricerca riguardano prevalentemente gli ambienti immersivi audiovisivi e le applicazioni musicali per il web. Quest’attività di ricerca costituisce, da un lato, il frutto del mio percorso artistico nell’ambito della produzione di musica elettronica e elettroacustica, del sound design e della realizzazione di installazioni audiovisive; dall’altro, il risultato della mia esperienza professionale in ambito scolastico e al fianco delle persone in condizioni di fragilità.

Collaboro attualmente con varie istituzioni ed associazioni del settore sociale e socio-sanitario, nell'ambito di progetti legati alla tematica "cultura e salute". Collaboro inoltre con alcune organizzazioni del mondo dell’informatica musicale, come il Centro Grame di Lione, e del settore educativo, tra cui l’Istituto Canopé, braccio del Ministero dell’educazione francese specializzato nell’innovazione in ambito scolastico.


Mostre / Festival

2020

“Contact”: installazione audio-visiva interattiva, festival “Variations Numériques” (Saint Étienne, FR).

2019

"Limen": installazione sonora realizzata in collaborazione con Marion Roche, mostra “Il luogo del Futuro" diretta dall’Unità di ricerca “Arte contemporanea e temporalità della storia” (ENSBA, Lione), curata da Bernhard Rüdiger, Museo Archeologico di Castellina in Chianti (Siena, IT).

"Crisi": installazione audio-visiva realizzata in collaborazione con Marion Roche, omonima mostra collettiva curata da Davide Silvioli, Fake Coma Studio (Grosseto, IT).

“AMP”: installazione audio-visiva interattiva, mostra collettiva “Multidisplay”, Fake Coma Studio (Grosseto, IT).

2018

"Mythopoeïa": installazione sonora, mostra omonima, Forte Stella (Monte Argentario, IT).

2017

“Traces”: installazione audio-visiva site specific, mostra collettiva “Earth-Heart” (Grosseto, IT).

“The Flux”: installazione sonora site specific, Ohrenhoch Gallery (Berlino, GE).

“The Flux”: installazione sonora realizzata in collaborazione con Marion Roche, Katharsis Gallery (Lione, FR).

2016

“Resonance”: installazione audio-visiva, Spektrum Art (Berlino, GE).

2011

“Eramare”: installazione audio-visiva, festival “Fuoriframe”, CSA Next Emerson (Firenze, IT).

2009 - 2010

Sonorizzazione di vari spot pubblicitari per EASTPAK Milano.



Liveset / Performance

2020

“MK”: Matteo Olivo (musica elettronica e visual), Marion Roche (strumenti metallici amplificati), festival “Variations Numériques” (Saint Étienne, FR).

2019

“MK”: Matteo Olivo (musica elettronica e visual), Marion Roche (strumenti metallici amplificati), mostra collettiva “Sold out” (Grosseto, IT).

2018

“Urban Landscape”: Matteo Olivo (musica elettronica), Mika Shkurat (visual), Spektrum Art (Berlino, GE).

2017

“Concerto al buio”: Matteo Olivo (musica elettronica), Michele Lanzini (violoncello), festival nazionale “Festambiente” (Grosseto, IT).

“Liveset A/V”: Matteo Olivo (musica elettronica), Q2 Visual (visual), “EVO Festival” (Eboli, IT).

2014

“Reticolato Essenziale HE 5.0”: Matteo Olivo (musica elettronica), Antitesi (danza), Q2 Visual (video mapping), Matteo Maggio (scultura), “Alterazioni Festival” (Grosseto, IT).



Etichette musicali

Abstrakt Reflections, Crazy Language, Unexplained Sounds, Section Twentyseven, White Forest Records, Solanic Netlabel ed altre.



Progetti in ambito sociale, educativo, mediazione culturale

2020 / in corso: collaborazione con l'ass. “Résonance Contemporaine” (Bourg-en-Bresse) ; progettazione di dispositivi musicali interattivi per l’ensemble “Les percussions de Treffort”, diretto da Alain Goudard.

2020 / in corso: collaborazione nell’ambito del progetto “Amstramgrame”, promosso dal Centre de création nationale GRAME (Lione) e l’Istituto Canopé (Lione); realizzazione di percorsi didattici nelle scuole superiori e medie, volti alla sperimentazione di dispositivi di liuteria digitale programmati nel linguaggio Faust.

2019 / in corso: collaborazione con l’associazione “Autismo ONLUS” (IT); sperimentazione di tecnologie musicali e audio-visive nell’ambito del trattamento dei disturbi dello spettro autistico.

2018: ideazione e coordinamento del progetto “Artigiani del tempo”; residenza d’artista volta all’analisi del paesaggio sonoro del mondo artigiano. Progetto finanziato da Regione Toscana, realizzato in collaborazione con il Centro di ricerca “Tempo Reale” di Firenze l’Istituto scolastico superiore “Polo Bianciardi” di Grosseto.

2017: ideazione e coordinamento del progetto finalizzato alla sperimentazione di tecnologie musicali nell’ambito di percorsi di riabilitazione per persone con patologie mentali; programma di residenze d’artista finanziato da Regione Toscana e promosso dalla cooperativa sociale Uscita di Sicurezza.